Novità Voucher Inps! dal 17 Ottobre comunicazioni via email obbligatoria

Novità Voucher Inps! dal 17 Ottobre comunicazioni via email obbligatoria

I committenti imprenditori non agricoli o professionisti che ricorrono a prestazioni di lavoro accessorio sono tenuti, almeno 60 minuti prima dell’inizio della prestazione, a comunicare alla sede territoriale competente dell’Ispettorato nazionale del lavoro, mediante posta elettronica, i dati anagrafici o il codice fiscale del lavoratore, indicando, altresì, il luogo, il giorno e l’ora di inizio e di fine della  prestazione.

Pertanto alla dichiarazione di inizio attività prevista nei confronti dell’INPS da farsi tramite call center telefonico, si aggiunge, rispetto alla precedente normativa,  il nuovo obbligo di comunicazione almeno un’ora prima dell’inizio della prestazione, con comunicazioni al nuovo INL – Ispettorato Nazionale del Lavoro. Serve una comunicazione per ogni singolo lavoratore impegnato in prestazioni di lavoro accessorio.

La circolare consiglia di tenere copia delle email trasmesse.

Per quanto riguarda l’applicazione delle sanzioni (da 400 a 2.400 euro per ciascun lavoratore in relazione al quale è stata omessa la comunicazione): il personale ispettivo, si legge nella circolare, terrà in debito conto l’assenza di indicazioni operative nel periodi intercorso fra l’entrata in vigore della legge (7 ottobre) e la circolare applicativa (17 ottobre)».

Ecco l’elenco degli indirizzi di posta elettronica, della regione Marche ed Abruzzo a seconda del luogo in cui si svolge la prestazione lavorativa, a cui inviare la comunicazione obbligatoria:

  • Voucher.Ancona@ispettorato.gov.it
  • Voucher.AscoliPiceno@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Chieti-Pescara@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Aquila@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Macerata@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Pesaro-Urbino@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Teramo@ispettorato.gov.it
Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone