Operazioni in contanti e segnalazioni antiriciclaggio: le novità

Operazioni in contanti e segnalazioni antiriciclaggio: le novità

Analisi delle novità 2015 in tema di antiriciclaggio, segnalazioni di operazioni sospette che nascono dall’eccessivo uso di contanti nei rapporti fra il contribuente e la banca. Il correntista è libero di prelevare, dal proprio conto, o di versare denaro contante per somme superiori ad €.999,99. Questo perché non esiste alcun limite al prelevamento o versamento per cassa in contanti dal proprio conto corrente in quanto tale operatività non si configura come un trasferimento tra soggetti diversi, perchè nell’operazione partecipa un Intermediario finanziario che censisce l’operazione nell’Archivio Unico Informatico, lasciando traccia indelebile nel sistema operativo per dieci anni

Share on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone